+39.02 29519942 | +39.347 5430380

E’ senz’altro consigliabile ritagliarsi, durante la pausa pranzo, uno spazio da dedicare all’attività fisica che, attraverso la liberazione dei nostri  antidepressivi naturali (endorfine, dopamina e serotonina) responsabili del nostro benessere psicofisico, ci permette di liberare la mente e di ricaricare le energie per riprendere poi al meglio l’attività lavorativa.

Sono necessarie però alcune semplici regole  alimentari per evitare il calo degli zuccheri e la sensazione di stanchezza.

Cosa mangiare per fare sport durante la pausa pranzo

Innanzitutto una buona COLAZIONE a base di latte o yogurt, cereali, frutta.

Uno SPUNTINO almeno un’oretta prima di iniziare: uno yogurt o una banana oppure un panino con prosciutto o formaggio fresco: di facile digeribilità ma sostanzioso e nutriente da un punto di vista energetico.

Sport pausa pranzo

Anche il PRANZO post attività fisica dovrà avere le stesse caratteristiche: si potrà scegliere fra un primo piatto a base di cereali, una porzione di bresaola o di carne magra o un toast accompagnati da un frutto o da una spremuta o un gelato.

Da non trascurare mai l’assunzione di LIQUIDI prima e durante l’attività fisica: l’acqua permette di diluire l’acido lattico che si accumula diminuendo l’affaticabilità e la stanchezza.

Buona Energia a tutti!!!!!

Dr. Cristina PAGETTI

Medico-chirurgo Specialista in Scienza dell’Alimentazione
Studio METIS V.Plinio 1,  20129 MILANO tel. 02 29515510